Che tipo di fondotinta scegliere?

Il fondotinta è la base di ogni make up. La sua funzione è quella di uniformare l’incarnato, e rendere la nostra pelle compatta dal punto di vista cromatico. Oggi in commercio ce ne sono moltissimi tipi, anche se tutti rientrano in circa 3 categorie: i fondotinta compatti, quelli fluidi e quelli cremosi. Cerchiamo di spiegarci meglio nelle prossime righe. Per ulteriori consigli beauty è possibile consultare questo sito web dedicato all’argomento.

Il fondotinta compatto ha proprietà idratanti, opacizzanti e illuminanti. Sul mercato ce ne sono due versioni: quelli in crema e quelli in polvere. I fondotinta in crema sono per le persone con pelle secca, o con una discromia accentuata. Hanno una composizione lipidica che massimizza le proprietà idratanti del prodotto, e in più consentono di ottenere una base molto coprente. Quelli in polvere invece sono ideali per chi ha pelli miste o grasse. La sua composizione è oil free, e assorbe il sebo in eccesso per eliminare l’effetto lucido. Si applica col pennello o la spugnetta, ed è pratico da usare anche per piccoli ritocchi.

Il fondotinta liquido invece è composto da acqua e oli che evaporano, rilasciando pigmenti detti “intelligenti” che vanno ad agire dove ce n’è bisogno. Anche in questo caso possiamo scegliere tra una versione idratante e una mat. I fondotinta fluidi idratanti sono per chi ha pelle secca o matura, mentre quelli mat sono definiti a “doppio corpo”. Di solito si deve agitare prima dell’uso, e ha un effetto opacizzante molto duraturo. Chi ha le pelli grasse deve optare per tale prodotto, utile anche per chi ha acne e discromie palesi.

L’ultima versione di fondotinta è quello cremoso. Anche in questo caso è consigliabile farne uso in caso di pelle secca, in quanto la copertura risulta ottimale. Ha una texture abbastanza versatile, in base agli ingredienti di cui è composto. Ci sono anche delle versioni utili per chi ha la pelle grassa o mista. Le tipologie di tale fondotinta sono solare e minerale. Il primo è pensato per la stagione estiva, in quanto è dotato di protezione solare e proprietà idrorepellenti. Quello minerale invece è composto da ingredienti naturali, come l’ossido di zinco.