Scaldacera professionale

C’è una grande differenza tra un normale dispenser di acqua calda e uno scaldacera professionale. Quando si riscalda la cera, assicuratevi sempre di avere uno scaldacera che non abbia bisogno di elettricità per funzionare. Un normale dispenser di acqua deve essere acceso solo accendendo la valvola dell’acqua per garantire che l’acqua calda fluisca verso l’elemento riscaldante. È un errore comune che le persone fanno quando riscaldano la cera; cercano di mantenere l’acqua in funzione mentre il riscaldatore è acceso, e questo può causare danni al vostro elemento riscaldante, oltre a causare il surriscaldamento dell’elemento riscaldante. D’altra parte, quando si utilizza uno scaldacera professionale, è possibile accendere la valvola dell’acqua e lasciare che l’acqua fluisca nell’unità di riscaldamento, e poi spegnere l’acqua. Questo garantirà che l’acqua si riscaldi in modo uniforme in tutte le aree degli elementi riscaldanti, compreso l’elemento riscaldante stesso, e garantirà anche che la cera sarà riscaldata in modo uniforme e funzionale.

Una volta acceso il riscaldatore, accendete l’acqua calda e assicuratevi di lasciarlo riscaldare fino alla temperatura massima (di solito 105 gradi Fahrenheit). Impostare la manopola di controllo della temperatura fino in cima (di solito 65 gradi) e lasciare scorrere l’acqua nel sistema per circa 20 minuti. Girare la manopola fino a metà e poi lasciarla lì mentre si riscalda in modo uniforme. A questo punto si dovrebbe notare che il flusso d’acqua è costante in tutto l’elemento riscaldante, facendo in modo che tutte le aree del riscaldatore ottengano l’acqua di cui hanno bisogno per sciogliere correttamente la cera.

Dopo che l’acqua si è riscaldata, la cera inizierà a sciogliersi, ma il riscaldatore non inizierà a bruciare la cera fino a quando l’acqua non si sarà raffreddata. Quando l’acqua si è raffreddata, si dovrebbe notare che il calore sale ad una temperatura in cui l’acqua evapora, permettendo alla cera di defluire nella vaschetta di scarico. Questa è la parte dell’unità di riscaldamento che si deve controllare, e bisogna assicurarsi che funzioni correttamente. Controllate sempre per assicurarvi che la linea dell’acqua sia stata collegata alla fornitura principale di acqua calda, e se la linea è collegata correttamente, si può vedere che l’acqua che vediamo sta fluendo attraverso i tubi proviene dalla fonte principale di acqua calda. Se non lo è, allora è necessario sostituire la fornitura di acqua e assicurarsi che sia collegato. per garantire il corretto flusso di acqua calda a tutte le aree del riscaldatore.

Desideri approfondire l’argomento trattato? Consigliamo allora di visitare l’articolo su Ceretta e gravidanza: come comportarsi? Guida per le future mamme